Lunedì 12 ottobre, l’impennata di Bitcoin verso il livello di $ 12.000 continua mentre continuano i colloqui tra i legislatori di Washington e l’amministrazione Trump sul prossimo pacchetto di stimolo fiscale COVID-19.

Dal 23 settembre, Bitcoin ha avuto una buona corsa, passando da un minimo di $ 10.166 a un massimo di $ 11.485 di sabato (10 ottobre), ovvero un’impennata di quasi il 13% rispetto all’USD in meno di tre settimane.

Questo aumento dei prezzi è stato principalmente alimentato da due cose:

L’indebolimento del dollaro USA

Dal 25 settembre, l‘ indice del dollaro USA (DXY) è sceso da 94,72 a 93,10 (dove era il 12 ottobre al momento della scrittura).

Ottimismo su un importante accordo di stimolo

Negli ultimi due mesi, siamo passati da una proposta di soccorso COVID-19 da $ 1 trilione da parte dei repubblicani del Senato il 27 luglio a una proposta da $ 1,8 trilioni del presidente Trump il 9 ottobre. Poiché quest’ultima offerta è di soli $ 400 miliardi in meno dei $ 2,2 trilioni richiesti dai Democratici alla Camera e dal presidente Trump hanno un disperato bisogno di ottenere un accordo e far approvare il disegno di legge dal Congresso degli Stati Uniti prima delle elezioni presidenziali statunitensi del mese prossimo, sembra che ogni giorno ci stiamo avvicinando a un accordo.

Questo ottimismo ha aiutato sia le azioni statunitensi che il The News Spy a salire dal 23 settembre. Tra il 23 settembre e il 12 ottobre, il prezzo del Bitcoin è passato da $ 10.166 a $ 11.490 (alle 09:55 EDT), con un guadagno del 13,02% rispetto all’USD. Nello stesso periodo, l’S & P 500 è passato da 3236,92 a 3501,28 (alle 09:33 EDT), con un guadagno dell’8,12%.

Pochi minuti fa, nonostante lo stato confuso dei negoziati di stimolo a Washington, si è aperta la borsa americana; alle 09:40 EDT, il Dow, l’S & P 500 e il Nasdaq Composite sono tutti in territorio verde, rispettivamente dello 0,43%, dello 0,85% e dell’1,59%.

Oggi, FXStreet ha detto questo sull’indice del dollaro USA: „Mentre al di sotto della SMA a 200 giorni, oggi a 96,92, si prevede che prevarrà la visione negativa del dollaro“

Con le elezioni presidenziali statunitensi a sole tre settimane di distanza, dovremmo vedere ulteriori progressi nei colloqui di stimolo questa settimana.

Domani (13 ottobre), Apple dovrebbe annunciare i nuovi modelli di iPhone di quest’anno; questo dovrebbe dare una bella spinta al settore tecnologico e aiutarlo a guidare ancora una volta il resto del mercato azionario statunitense al rialzo.

E poiché Bitcoin è stato visto come un asset a rischio da marzo, se il mercato azionario statunitense sale questa settimana, con o senza alcun ulteriore indebolimento del dollaro USA, è probabile che anche il prezzo del Bitcoin aumenterà.